Hotel Torre di Cala Piccola Argentario

Porto Ercole

Passeggiando sul porticciolo di Porto Ercole – una delle località più caratteristiche dell’Argentario – ancora oggi potrete trovare uomini dai capelli imbiancati e le mani ruvide intenti a preparare reti e strumenti da pesca come avveniva un tempo, quando questo era un semplice villaggio di pescatori.

Il bello di Porto Ercole è proprio questo: siamo nel Duemila e personaggi dello spettacolo, dello sport e della politica fanno a gara per attraccare i loro yacht a Cala Galera, eppure qui si respira ancora quell’atmosfera famigliare che solo nei borghi storici di mare si può trovare.

Al centro del paese ci sono le antiche mura, che racchiudono le case degli abitanti. Com’è piacevole perdersi nel dedalo di stradine, piazzette, case variopinte, scalinate e punti panoramici a non finire, da cui ammirare il mare mozzafiato dell’Argentario. Intorno ci sono le famose fortezze spagnole del Cinquecento: Forte Filippo, la Rocca, Forte Stella, tutte torri dove si può salire per osservare l’orizzonte di Porto Ercole.

Se amate lo shopping non mancano le occasioni: molti capannoni sono stati riconvertiti in atelier artigianali e botteghe dove acquistare prodotti enogastronomici locali ma anche gioielli, abiti e souvenir.

Se invece preferite trovare una spiaggia dove fare un bagno o prendere il sole potete scegliere tra le quattro spiagge principali.

La Feniglia è la spiaggia più conosciuta ed affollata dell’Argentario: sette chilometri con qualche stabilimento balneare attrezzato, bar e ristoranti. Alle spalle c’è la folta vegetazione dell’omonima Riserva Naturale dove fare lunghe passeggiate a piedi o in bicicletta.

In alternativa ci sono Le Viste, la spiaggia più vicina a Porto Ercole, Spiaggia Lunga, raggiungibile solo a piedi attraverso un ripido sentiero, e L’Acqua Dolce, splendida insenatura con sabbia e ciottoli.

Vale la pena visitare Porto Ercole durante una delle feste in calendario ogni anno, come il patrono Sant’Erasmo (2 giugno), che si festeggia con processioni religiose, palio remiero e grande spettacolo pirotecnico. A maggio invece c’è la Notte dei Pirati: per un giorno, grandi e piccoli indossano la casacca da pirati e si dedicano a una grande caccia al tesoro.

Per gli amanti del pesce invece ad Agosto c’è la Sagra della Ficamaschia, un pesce povero ma molto saporito che si serve in umido, bollito o arrosto.